informazioni@unicusano.it

800 98 73 73

Programmi per mappe concettuali: ecco i migliori tools

Commenti disabilitati su Programmi per mappe concettuali: ecco i migliori tools Studiare a Bari

Sei alla ricerca di programmi per mappe concettuali, in grado di facilitare il tuo studio?

Ottima idea, perché creare mappe concettuali può aiutarti a memorizzare in modo veloce e funzionale.

Si tratta di un sistema pratico e utile sia a scuola che all’università. Non solo, anche sul lavoro può dare grandi soddisfazioni. Il modo migliore per organizzare il tuo studio, magari abbinandolo ad una sana dieta universitaria e alla pratica di uno sport in grado di aiutare le tue prestazioni cognitive.

Ma come fare una mappa concettuale davvero efficiente?

In questo articolo scopriremo come è possibile. Andando a carpire tutti i segreti dei migliori software gratis e non. L’importante è che facciano al caso tuo, soddisfando appieno le tue esigenze.

Iniziamo subito questo nostro viaggio, cercando di capire innanzitutto cosa si intende per creazione mappa concettule. Per poi passare all’analisi dettagliata dei migliori programmi ad essa dedicati.

Cos’è e come si fa una mappa concettuale: trucchi e consigli

Una mappa concettuale è la trasposizione, all’interno di un grafico, delle proprie conoscenze su un dato argomento e delle connessioni cognitive che esso può generare. Ovvero una relazione tra più concetti, scaturiti da uno di partenza. Essa si basa su un metodo di “apprendimento significativo”, contrapposto quindi al cosiddetto “apprendimento meccanico”. Ecco perché lo studio in mappa è un ottimo metodo per ottimizzare tempo ed energie, conseguendo risultati sorprendenti. Andiamo a vedere come strutturarla e quali sono i programmi per mappe concettuali che possono agevolarci.

I segreti per realizzare mappe concettuali efficaci

I maggiori teologi dell’apprendimento significativo furono Joseph Novak e David Ausubel.

Secondo lo stesso Novak, colui che creò l’impostazione originale delle mappe concettuali negli anni 60 del ‘900, la struttura ideale deve comprendere le seguenti caratteristiche:

  1. Presenta una struttura complessiva di tipo reticolare;
  2. La struttura reticolare è il risultato della creazione di diversi nodi concettuali. Ognuno di questi nodi, a sua volta, rappresenta un concetto elementare racchiuso all’interno di una figura geometrica;
  3. Le relazioni che collegano i nodi concettuali, di cui sopra, sono di tipo connessionista. Questi sono comunemente raffigurati con delle frecce orientate, etichettate solitamente con un predicato descrittivo.

Altri consigli che dovresti seguire, e che possiamo aggiungere al paradigma iniziale di Novak affinché tu possa realizzare una mappa concettuale funzionale, sono:

  1. Indica in maniera chiara il tema principale e l’ambito di analisi;
  2. Sviluppa la mappa dall’alto verso il basso. Pur concedendoti delle connessioni trasversali, ma solo come eccezioni;
  3. Parti dall’identificazione dei concetti per poi creazione le connessioni associative tra loro;
  4. Cerca di collegare gli argomenti in maniera corretta, ma anche chiara.

Esiste poi una variante, che è quella delle mappe mentali. Queste ultime sono più orientate all’ambito creativo.

Mentre le mappe concettuali si caratterizzano per un orientamento decisamente più cognitivo ed emozionale. Motivo per il quale esse sono molto utili nell’ambito della formazione, del problem solving e della gestione della conoscenza.

In epoca più recente, l’impiego di programmi per mappe concettuali e mentali digitali, ha dato la possibilità di:

  1. Integrare l’espressività;
  2. Implementare il bagaglio evocativo e strutturale delle mappe mentali;
  3. Introdurre strumenti informatici e telematici in grado di modernizzare e automatizzare le strutture.

Questo è stato possibile grazie alla possibilità di creare mappe concettuali online o attraverso gli strumenti digitali forniti dall’informatica contemporanea. Dai computer ai dispositivi mobili.

Programma per fare mappe concettuali: quale utilizzare?

Potresti anche realizzare una mappa concettuale Word, utilizzando il noto progamma di video scrittura di Office. Ma se vuoi qualcosa di più specifico, potresti scegliere un “map tool” tra:

  1. CMAP. Ecco uno dei programmi per mappe concettuali più avanzati. Cmaptools si distingue perché permette di creare mappe online in grado di racchiudere file allegati e link esterni. Inoltre, ti offre la possibilità di condividerle su internet. Utilissima quindi anche per studi o lavori di gruppo. Inoltre, il suo funzionamento è piuttosto semplice. Si basa sull’inserimento di caselle di testo, ampiamente personalizzabili, attraverso un doppio clic. Puoi scegliere infatti forma, sfondo, colore e carattere. Per quanto riguarda le linee e le frecce, invece, basta solo trascinarle verso il punto desiderato. Dulcis in fundo: è possibile effettuare il Cmap download italiano gratis. Provarla non nuoce insomma;
  2. FREEMIND. Un’altra ottima soluzione tra i programmi per mappe concettuali gratis. Anche se in realtà effettuando il Freemind dowdnload ti accorgerai che questo software è più orientato alle mappe mentali. Una prerogativa molto simpatica è quella che ti consente di abbellire le tue mappe grazie alle icone. Con esse puoi mettere in evidenza punti di domanda, indicatori di priorità e via dicendo. Potrai così creare mappe belle e interattive;
  3. MINDMEISTER. Ecco lo strumento adatto per creare mappe concettuali online, senza bisogno di scaricare nulla. MindMeister è accessbile da qualisai browser di Windows, Mac OS e Linux.
  4. XMIND. Concludiamo con un altro tra i migliori programmi per creare mappe concettuali gratis in italiano, dopo Cmaps e gli altri citati. Rispetto agli altri XMind è più orientato al brainstorming e, di conseguenza, all’organizzazione e alla condivisione delle idee. È in grado di supportare sia mappe mentali che mappe concettuali. Ma anche organigrammi, diagrammi a lisca di pesce o ad albero, fogli di calcolo e tabelle logiche.

Programmi per fare mappe concettuali: hai già scelto quello giusto per te?

software gratisSperiamo di esserti stati di aiuto e che questa nostra guida ti abbia messo nelle condizioni di saperne di più sui programmi per mappe concettuali.

Ti abbiamo raccontato come nascono, a cosa servono e come fare questi grafici. Abbiamo parlato della differenza tra apprendimento significativo e apprendimento meccanico. Fino ad arrivare alle mappe digitali e online, sviluppatesi grazie agli strumenti offerti dalle nuove tecnologie. In modo da poterti elencare i migliori programmi utili alla tua causa.

Adesso non ti rimane che sceglire quello che reputi più adatto alle tue esigenze, anche in base all’ambito in cui devi utilizzarlo. Ovvero se frequenti una scuola, se sei iscritto ad un Corso di Laurea o se segui un Master. E poi potrai finalmente ralizzare la tua mappa concettuale online, oppure attraverso il software che hai scaricato sul tuo computer o dispositivo di altro tipo.

Ma ricorda che puoi usare questo metodo anche se svolgi un’attività professionale. Specialmente se si tratta di un lavoro che prevede l’impiego di abilità cognitive e mnemoniche. Perché, come abbiamo già accennato all’inizio, stiamo parlando di metodologie e strumenti che possono aiutare la tua mente e la tua memoria in qualsiasi contesto.

Ricordati di questo articolo e torna a consultarlo ogni volta che avrai dubbi o che vorrai testare un nuovo programma per mappe concettuali.

Se hai trovato interessante e utile quanto ti abbiamo detto, suggerisci pure questa pagina ai tuoi amici. Magari potreste provare un programma per uno e condividere poi le opinioni in merito. Ma anche scambiarvi trucchi e conoscenze, una volta approfondite le peculiarità di ognuno di loro. Se vuoi, dopo puoi anche lasciarci un commento con le tue impressioni o recensioni personali.

A questo punto, a noi non resta che augurarti buono studio e buon lavoro. Adesso tocca a te, con qualche aiutino in più a tua disposizione.

Informativa ai sensi dell'art. 13 del Decreto Legislativo n. 196/2003

"Codice in materia di protezione dei dati personali" 

Tenuto conto dell'obbligo di informativa nei confronti degli interessati in relazione al trattamento dei dati personali degli studenti, l'Unicusano Università  Telematica Roma, con sede in Roma, in Via Don Carlo Gnocchi 3, in qualità  di titolare del trattamento dei dati Le fornisce le seguenti informazioni:

  1. I dati personali (nome, cognome, indirizzo email, numero di telefono), raccolti attraverso la compilazione del form o al momento dell'immatricolazione, i dati connessi alla carriera universitaria e comunque prodotti dall'Università Telematica nell'ambito dello svolgimento delle sue funzioni istituzionali, saranno raccolti e trattati, nel rispetto delle norme di legge, di regolamento e di principi di correttezza e tutela della Sua riservatezza, per finalità connesse allo svolgimento delle attività istituzionali dell'Università , in particolare per tutti gli adempimenti connessi alla piena attuazione del rapporto didattico ed amministrativo con l'Università ;
  2. Il trattamento sarà  effettuato anche con l'ausilio di mezzi elettronici o comunque automatizzati e può consistere in qualunque operazione o complesso di operazioni tra quelle indicate all'art. 1, comma 2, lettera b) della legge (per trattamento si intende "qualunque operazione o complesso di operazioni svolte con o senza l'ausilio di mezzi elettronici, o comunque automatizzati, concernenti la raccolta, la registrazione, l'organizzazione, la conservazione, l'elaborazione, la modificazione, la selezione, l'estrazione, il raffronto, l'utilizzo, l'interconnessione, il blocco, la comunicazione, la diffusione, la cancellazione e la distribuzione dei dati");
  3. I dati personali saranno inoltre comunicati e diffusi dall'Università  attraverso i propri uffici - sia durante la carriera universitaria dell'interessato che dopo la laurea - a soggetti, enti ed associazioni esterni, per iniziative di orientamento lavoro (stage) e per attività  di formazione post-laurea;
  4. I dati personali potranno essere comunicati ad altri soggetti pubblici quando la comunicazione risulti comunque necessaria per lo svolgimento delle funzioni istituzionali dell'Università  richieste dall'interessato, quali, ad esempio, organi pubblici preposti alla gestione di contributi per ricerca e borse di studio;
  5. Informazioni relative ai laureati, ovvero nominativo, data di nascita, indirizzo, numero di telefono, titolo della tesi e voto di laurea, saranno immesse sulla rete per consentire la diffusione dei dati nell'ambito di iniziative di orientamento di lavoro e attività  di formazione post-laurea.
  6. Per disattivare le future comunicazioni dirette con UNICUSANO o richiedere la cancellazione dei dati personali raccolti può rivolgersi al responsabile del trattamento dei dati personali presso UNICUSANO, via Don Carlo Gnocchi 3, 00166 Roma o inviare una mail con la richiesta di cancellazione all'indirizzo informazioni@unicusano.it. Nei confronti dell'UNICUSANO Università Telematica Roma, Lei potrà  esercitare i diritti previsti dall' art. 7 del Decreto Legislativo n.196/2003, rivolgendosi al responsabile del trattamento dei dati personali presso UNICUSANO, via Don Carlo Gnocchi 3, 00166 Roma.