informazioni@unicusano.it

800 98 73 73

I 6 migliori libri sui sogni da leggere

Commenti disabilitati su I 6 migliori libri sui sogni da leggere Studiare a Bari

Tutti sognano, e tutti i sogni hanno un significato preciso a livello inconscio. L’idea alla base dell’interpretazione dei sogni, che è stata sostenuta all’inizio da studiosi del calibro di Sigmund Freud e Carl Jung, è che se si riesce a registrare e interpretare i sogni, è possibile aiutare consapevolmente a capire eventuali conflitti e traumi. I sogni, come concordano molti psicologi, scienziati e teorici, sono importanti meccanismi di elaborazione che le nostre menti hanno sviluppato per aiutarci a gestire le nostre emozioni, conflitti e stress quotidiani. Comprendere i sogni è la chiave per capire l’inconscio. 

Nel corso del secoli, la letteratura ha approfondito tecniche, simboli e pratiche per l’interpretazione dei sogni. I libri possono dare le basi per decifrarli, ma soltanto uno studio accademico specifico, come quello della facoltà di psicologia di Bari, può fornire gli strumenti per l’analisi dell’inconscio.

Sigmund Freud – L’interpretazione dei sogni

L’opera fondamentale di Freud, pubblicata nel 1900 per inaugurare il nuovo secolo, espone la sua nota teoria e analisi dei sogni facendo affidamento su ricerche e casi di studio per descrivere come funzionano e come interpretarliIl lavoro trasmette non solo la comprensione dei sogni di Freud, ma anche le sue idee preliminari sul funzionamento mentale. Esamina le complessità strutturate del pensiero inconscio e la complessa relazione tra sogno e pensiero razionale. Per Freud, “l’interpretazione dei sogni era la strada reale per la conoscenza delle attività inconsce della mente”. Sebbene l’interpretazione dei sogni potrebbe non essere la lettura più semplice, fornirà una solida base di conoscenza sull’argomento.

Carl Jung – Il libro rosso

Pubblicato postumo nel 2019, il Libro Rosso raccoglie i pensieri e le esperienze oniriche dello psichiatra svizzero. In queste pagine, Carl Jung ha ampliato la nozione dell’inconscio oltre il personale per includere l’universale, o ciò che ha chiamato l’inconscio collettivo. L’analisi del sogno junghiano implica il dialogo tra l’ego e l’inconscio, usando tecniche di interpretazione e immaginazione. L'”immaginazione attiva”, una tecnica sviluppata da Jung, dà voce alle immagini dei sogni usando forme di auto-espressione come il disegno, il movimento o la scrittura. 

Alice Robb – Perché sogniamo: il potere trasformativo del nostro viaggio notturno  

In questo libro del 2018, la giornalista scientifica Alice Robb accompagnerà i lettori in un viaggio per scoprire perché sogniamo, perché sognare è importante e come possiamo migliorare la nostra vita onirica – e perché dovremmo. Dopo un viaggio di ricerca in Perù, Alice Robb è rimasta affascinata dai sogni lucidi e ha iniziato a studiare perché i sogni sono vitali per la nostra salute emotiva e fisica. Attraverso i suoi incontri con scienziati all’avanguardia nella ricerca dei sogni, rivela come i sogni possano essere potenti strumenti per aiutarci a elaborare il dolore di una rottura della relazione, il dolore di perdere una persona cara e il trauma dopo un evento drammatico. Analogamente, gli incubi possono essere il sistema di allarme del nostro corpo per le malattie fisiche e mentali. Robb approfondisce anche l’affascinante scienza alla base del sogno lucido.

James Hillman – The Dream and the Underworld

Il libro di James Hillman, The Dream and the Underworld, espone la sua teoria radicale sui sogni. La sua scrittura è decostruttiva e destabilizzante, stimolando l’immaginazione del lettore ad apprendere il linguaggio dei sogni. Sentiva che sia Freud che Jung avevano trascurato il carattere sovversivo dei sogni, tanto da affermare: “Dobbiamo invertire la nostra solita procedura di traduzione del sogno in linguaggio ego e invece tradurre l’ego in linguaggio dei sogni. Questo significa fare un lavoro onirico sull’ego”. Hillman considera il sogno uno strumento per insegnare all'”ego eroico” come sognare e, nel farlo, come vivere il mondo in modo più completo.

Stephen Laberge e Howard Rheingold – Exploring the World of Lucid Dreaming

L’atto del sogno lucido, che è quello di avere una consapevolezza cosciente dello stato del sogno mentre dormi, è un’abilità che può essere formata con la pratica. Questo libro esplora i benefici del sogno lucido e fornisce gli strumenti necessari per iniziare a influenzare consapevolmente i risultati dei sogni, basandosi sugli studi condotti da LaBerge e Rheingold presso la Stanford University. LaBerge spera che le persone, applicando le tecniche del sogno lucido, possano sentirsi più forti, sicure e creative nella loro vita cosciente. 

Gordon Lawrence – Il sogno sociale

Il sogno sociale è un modo di lavorare con i sogni in gruppi sviluppati da Gordon Lawrence. Qui descrive le basi teoriche del sogno sociale e le sue applicazioni pratiche alla consulenza organizzativa, alla risoluzione dei conflitti e alle attività creative collaborative. Ha coniato il termine social dreaming matrix per evidenziare il potere generativo del lavoro collaborativo dei sogni e per differenziarlo dai gruppi che si concentrano sulle dinamiche interpersonali e dai tradizionali gruppi di sogni che lavorano su sogni singoli. In una social dreaming matrix, tutti i partecipanti possono condividere i sogni. Questo è un modo per abbandonare la proprietà individuale del sogno e diffondere i confini tra sé e l’altro. Attraverso la condivisione e l’associazione con le immagini dei sogni, emergono significati che allargano la dimensione personale di un sogno e approfondiscono la propria connessione con gli altri.

Informativa ai dell’art. 13 del Regolamento (UE) n. 679/2016 c.d. GDPR

Vi informiamo, ai sensi dell’art.13 del Regolamento UE 2016/679 (c.d. Regolamento Generale per la protezione dei dati personali – c.d. GDPR) e del decreto Legislativo 30 giugno 2003, n. 196 “Codice in materia di protezione dei dati personali”, che i Vostri dati personali raccolti presso di noi, ovvero altrimenti da noi acquisiti, anche in futuro, saranno oggetto di trattamento da parte nostra in qualità di “Titolare”, anche con l’ausilio di mezzi elettronici e/o automatizzati e sempre nel pieno rispetto della normativa applicabile, per le seguenti finalità del trattamento: attività istituzionali dell'Università, la stessa potrà raccogliere i suoi dati personali, inseriti durante la compilazione dei Form predisposti online e cartacei, potrà pertanto successivamente trattare i suoi dati ai fini dell’instaurazione del rapporto di iscrizione ai corsi di laurea e post laurea, compresa l’attività di orientamento degli studenti per la scelta del percorso universitario; attività di informative promozionali telematiche dei corsi universitari e post-universitari, corsi di specializzazione e simili; attività contabili e amministrative relative alla corretta tenuta delle registrazioni obbligatorie per legge, ovvero all’adempimento di disposizioni delle Autorità pubbliche e degli organismi di vigilanza preposti agli accertamenti. Il Titolare del trattamento e il Responsabile della protezione dei dati personali Titolare del trattamento dei Vostri dati è l’Università Niccolò Cusano – Telematica Roma, con sede in Roma, Via Don Carlo Gnocchi, 3, con Email: privacy@unicusano.it; tramite il https://www.unicusano.it/ è conoscibile l’elenco completo ed aggiornato dei responsabili del trattamento o destinatari. Si informa a tal riguardo che la nostra Università ha provveduto a nominare il proprio Responsabile della protezione dei dati personali (c.d. RPD) l’avvocato Daniela Sasanelli ad ulteriore garanzia dei diritti dell’interessato e come unico punto di contatto con l’Autorità di Controllo, il nostro RPD potrà essere contattato alla seguente email: privacy@unicusano.it Per lo svolgimento di parte delle nostre attività ci rivolgiamo anche a soggetti terzi per l’effettuazione di elaborazioni di dati necessarie per l’esecuzione di particolari compiti e di contratti. I Vostri dati personali potranno, pertanto, essere da noi comunicati a destinatari esterni alla nostra struttura, fermo restando che nessuna diffusione è prevista di tali dati personali a soggetti indeterminati. Tali soggetti verranno nominati responsabile del trattamento. Conferimento dei dati personali e periodo di conservazione degli stessi Il conferimento da parte Vostra dei dati personali, fatta eccezione per quelli previsti da specifiche norme di legge o regolamento, rimane facoltativo. Tuttavia, tali dati personali essendo necessari, oltre che per finalità di legge e/o regolamento, per instaurare il rapporto di iscrizione ai corsi di studio laurea, post laurea e perfezionamento e/o inerente le attività da noi gestite e/o per l’instaurazione del rapporto previdenziale, contrattuale o assicurativo; al fine di dare esecuzione alle relative obbligazioni, il rifiuto di fornirli alla nostra Università potrebbe determinare l’impossibilità di instaurare o dare esecuzione al suddetto rapporto. I vostri dati possono essere conservati oltre il periodo strettamente indispensabile previsto dagli obblighi di legge e comunque al solo fine di fornire ulteriori garanzie a nostri studenti. Diritti dell’interessato, limitazione del trattamento, diritto alla portabilità e diritto di proporre azione innanzi al Garante privacy (c. d reclamo previsto dal regolamento europeo 2016/679/UE) Ai sensi del regolamento europeo sopra citato, Voi avete diritto di essere informati sul nome, la denominazione o la ragione sociale ed il domicilio, la residenza o la sede del titolare e del responsabile del trattamento, e circa le finalità e le modalità dello stesso, nonché di ottenere senza ritardo, a cura del titolare: a) la conferma dell’esistenza o meno di dati personali che Vi riguardano, anche se non ancora registrati, e la comunicazione in forma intelligibile dei medesimi dati e della loro origine, nonché della logica e delle finalità su cui si basa il trattamento: detta richiesta può essere rinnovata, salva l’esigenza per giustificati motivi; b) la cancellazione, la trasformazione in forma anonima o il blocco dei dati eventualmente trattati in violazione di legge, compresi quelli di cui non è necessaria la conservazione in relazione agli scopi per i quali i dati sono stati raccolti o successivamente trattati; c) l’aggiornamento, la rettificazione, ovvero, qualora Vi abbiate interesse, l’integrazione dei dati; d) l’attestazione che le operazioni di cui ai punti b) e c) sono state portate a conoscenza, anche per quanto riguarda il loro contenuto, di coloro ai quali i dati sono stati comunicati o diffusi, eccettuato il caso in cui tale adempimento si riveli impossibile o comporti un impiego di mezzi manifestamente sproporzionato rispetto al diritto tutelato. Oltre ai diritti sopra elencati in qualità di interessati, nei limiti di quanto previsto dal nuovo regolamento europeo, potrete esercitare i diritti di limitazione del trattamento, di opposizione allo stesso ed il diritto alla portabilità esclusivamente per i dati personali da Voi forniti al titolare secondo l’art. 20 del regolamento citato. La informiamo inoltre che il base al Codice della Privacy e al nuovo regolamento europeo potrete proporre azioni a tutela dei Vostri diritti innanzi al Garante per la protezione dei dati personali, c.d. reclamo previsto dal all’art. 77 del predetto regolamento. Si informa infine che nei limiti nei quali sarà ritenuto applicabile al trattamento dei dati che Vi riguardano potrete esercitare un diritto di revoca del consenso al trattamento dei dati comunicando tale revoca al titolare del trattamento.

I dati personali da Lei inseriti saranno comunicati dall'Università ai propri uffici per iniziative formative mediante l'invio di informative promozionali