informazioni@unicusano.it

800 98 73 73

In che modo lo sport può migliorare comunicazione e leadership?

Commenti disabilitati su In che modo lo sport può migliorare comunicazione e leadership? Studiare a Bari

Le abilità che ci formano sul piano personale possono essere apprese in molti modi, principalmente sul posto di lavoro e durante la formazione scolastica. Quello che molte persone non sanno è che far parte di una squadra sportiva può migliorare molte di quelle skills.

Ad esempio, gli atleti riconoscono l’importanza del lavoro di squadra e della fiducia, sanno come affrontare le avversità e i conflitti e sanno pensare in modo strategico e cambiare rotta quando necessario. L’attività sportiva è di grande aiuto nello sviluppo la fiducia necessaria per avere successo in ruoli di leadership di tutti i tipi.

Il ruolo della comunicazione nello sport

La comunicazione è fondamentale, sul piano professionale e personale. Ma è una dote efficacissima anche nel mondo dello sport. Diversi modi di comunicare sono utili per trasmettere diversi tipi di messaggi, ma nello sport la comunicazione interpersonale è la più importante.

La comunicazione verbale e non verbale aiuta aiuta le persone a sviluppare la capacità di lavorare insieme in modo efficace utilizzando tecniche che si applicano anche in situazioni lavorative. Senza essere in grado di trasmettere consigli di gioco o adattarsi rapidamente a una situazione, una squadra non avrà alcuna speranza di vittoria.

Trovare un modo per comunicare in modo efficiente in qualsiasi situazione aiuta anche un leader ad avere successo negli affari. Chi pratica sport impara a presentare agli altri le proprie idee vincenti, a discuterle e a motivarli. Senza dubbio incontrerai colleghi con cui non ti trovi bene, ma coi quali dovrai ugualmente lavorare. Succede spesso nello sport, quando fuori dal campo i compagni litigano, ma quando sono in campo mettono da parte queste differenze e lavorano insieme per il raggiungimento di un obiettivo comune.

Essere in grado di mettere da parte le preferenze personali e comunicare efficacemente con tutti porterà il tuo team di lavoro al successo. Dopotutto, una squadra non è composta solo da te, quindi a volte devi riconoscere che il nome sulla parte anteriore della maglia è più importante di quello sul retro.

Lo sport rafforza la leadership

Forse una delle più grandi abilità che i datori di lavoro cercano è l’esperienza di leadership. Gli atleti riconoscono l’importanza di farsi guidare da un leader forte e sanno che il successo deriva da una direzione decisa e da obiettivi specifici. Nello sport, il leader deve prendere decisioni difficili e ispirare i compagni di squadra, ma le capacità di leadership non provengono solo da chi è al comando. Qualsiasi membro del team che dimostra la propria dedizione attraverso il duro lavoro mostra capacità di leadership.

Uno studio pubblicato su Human Kinetics nel 2017 ha dimostrato come la partecipazione atletica abbia influenzato le capacità di leadership degli atleti. Gli sportivi hanno ottenuto punteggi significativamente più alti rispetto ai non atleti nella leadership complessiva, in particolare in due indicatori di leadership trasformazionale: gestione di sé (compresi gli atteggiamenti verso se stessi e la considerazione per il benessere degli altri) e gestione dei sentimenti. La capacità di lavorare con gli altri verso un obiettivo comune è la definizione di una squadra ed è un buon attributo per un dipendente.

La partecipazione allo sport ha costruito fiducia e carattere in situazioni di alta pressione. In questo caso, gli atleti erano in grado di gestire cambiamenti e  fallimenti su base competitiva continua incoraggiando i membri del team a perseguire gli obiettivi comuni. Questo studio ha confermato la teoria secondo cui i tipi di comportamento personale e sociale associati all’allenamento e alla partecipazione atletica possono effettivamente aumentare, o almeno rafforzare, il potenziale di leadership nelle persone che svolgono sport.

Un altro studio pubblicato sul Journal of Leadership & Organizational Studies nel 2014 ha esaminato gli uomini che avevano partecipato a sport liceali di livello universitario nei decenni precedenti. Lo studio ha scoperto che “sembravano dimostrare livelli più elevati di leadership e avevano carriere di alto livello”.

Dunque, chi pratica sport di gruppo regolarmente può acquisire straordinarie capacità di leadership, che si tratti di pensiero analitico e critico, lavoro di squadra o, probabilmente il più grande, perseveranza nelle avversità. È la capacità di arrivare al piano B quando il piano A non funziona. Gli gli atleti sono orientati ai risultati, motivatori della squadra, resilienti, forti comunicatori e ottimi gestori del tempo. E, le prossime ricerche accademiche potrebbero fornire prove più empiriche di ciò che insegna lo sport.

Credits immagine: Depositphotos/ArturVerkhovetskiy

Informativa ai dell’art. 13 del Regolamento (UE) n. 679/2016 c.d. GDPR

Vi informiamo, ai sensi dell’art.13 del Regolamento UE 2016/679 (c.d. Regolamento Generale per la protezione dei dati personali – c.d. GDPR) e del decreto Legislativo 30 giugno 2003, n. 196 “Codice in materia di protezione dei dati personali”, che i Vostri dati personali raccolti presso di noi, ovvero altrimenti da noi acquisiti, anche in futuro, saranno oggetto di trattamento da parte nostra in qualità di “Titolare”, anche con l’ausilio di mezzi elettronici e/o automatizzati e sempre nel pieno rispetto della normativa applicabile, per le seguenti finalità del trattamento: attività istituzionali dell'Università, la stessa potrà raccogliere i suoi dati personali, inseriti durante la compilazione dei Form predisposti online e cartacei, potrà pertanto successivamente trattare i suoi dati ai fini dell’instaurazione del rapporto di iscrizione ai corsi di laurea e post laurea, compresa l’attività di orientamento degli studenti per la scelta del percorso universitario; attività di informative promozionali telematiche dei corsi universitari e post-universitari, corsi di specializzazione e simili; attività contabili e amministrative relative alla corretta tenuta delle registrazioni obbligatorie per legge, ovvero all’adempimento di disposizioni delle Autorità pubbliche e degli organismi di vigilanza preposti agli accertamenti. Il Titolare del trattamento e il Responsabile della protezione dei dati personali Titolare del trattamento dei Vostri dati è l’Università Niccolò Cusano – Telematica Roma, con sede in Roma, Via Don Carlo Gnocchi, 3, con Email: privacy@unicusano.it; tramite il https://www.unicusano.it/ è conoscibile l’elenco completo ed aggiornato dei responsabili del trattamento o destinatari. Si informa a tal riguardo che la nostra Università ha provveduto a nominare il proprio Responsabile della protezione dei dati personali (c.d. RPD) l’avvocato Daniela Sasanelli ad ulteriore garanzia dei diritti dell’interessato e come unico punto di contatto con l’Autorità di Controllo, il nostro RPD potrà essere contattato alla seguente email: privacy@unicusano.it Per lo svolgimento di parte delle nostre attività ci rivolgiamo anche a soggetti terzi per l’effettuazione di elaborazioni di dati necessarie per l’esecuzione di particolari compiti e di contratti. I Vostri dati personali potranno, pertanto, essere da noi comunicati a destinatari esterni alla nostra struttura, fermo restando che nessuna diffusione è prevista di tali dati personali a soggetti indeterminati. Tali soggetti verranno nominati responsabile del trattamento. Conferimento dei dati personali e periodo di conservazione degli stessi Il conferimento da parte Vostra dei dati personali, fatta eccezione per quelli previsti da specifiche norme di legge o regolamento, rimane facoltativo. Tuttavia, tali dati personali essendo necessari, oltre che per finalità di legge e/o regolamento, per instaurare il rapporto di iscrizione ai corsi di studio laurea, post laurea e perfezionamento e/o inerente le attività da noi gestite e/o per l’instaurazione del rapporto previdenziale, contrattuale o assicurativo; al fine di dare esecuzione alle relative obbligazioni, il rifiuto di fornirli alla nostra Università potrebbe determinare l’impossibilità di instaurare o dare esecuzione al suddetto rapporto. I vostri dati possono essere conservati oltre il periodo strettamente indispensabile previsto dagli obblighi di legge e comunque al solo fine di fornire ulteriori garanzie a nostri studenti. Diritti dell’interessato, limitazione del trattamento, diritto alla portabilità e diritto di proporre azione innanzi al Garante privacy (c. d reclamo previsto dal regolamento europeo 2016/679/UE) Ai sensi del regolamento europeo sopra citato, Voi avete diritto di essere informati sul nome, la denominazione o la ragione sociale ed il domicilio, la residenza o la sede del titolare e del responsabile del trattamento, e circa le finalità e le modalità dello stesso, nonché di ottenere senza ritardo, a cura del titolare: a) la conferma dell’esistenza o meno di dati personali che Vi riguardano, anche se non ancora registrati, e la comunicazione in forma intelligibile dei medesimi dati e della loro origine, nonché della logica e delle finalità su cui si basa il trattamento: detta richiesta può essere rinnovata, salva l’esigenza per giustificati motivi; b) la cancellazione, la trasformazione in forma anonima o il blocco dei dati eventualmente trattati in violazione di legge, compresi quelli di cui non è necessaria la conservazione in relazione agli scopi per i quali i dati sono stati raccolti o successivamente trattati; c) l’aggiornamento, la rettificazione, ovvero, qualora Vi abbiate interesse, l’integrazione dei dati; d) l’attestazione che le operazioni di cui ai punti b) e c) sono state portate a conoscenza, anche per quanto riguarda il loro contenuto, di coloro ai quali i dati sono stati comunicati o diffusi, eccettuato il caso in cui tale adempimento si riveli impossibile o comporti un impiego di mezzi manifestamente sproporzionato rispetto al diritto tutelato. Oltre ai diritti sopra elencati in qualità di interessati, nei limiti di quanto previsto dal nuovo regolamento europeo, potrete esercitare i diritti di limitazione del trattamento, di opposizione allo stesso ed il diritto alla portabilità esclusivamente per i dati personali da Voi forniti al titolare secondo l’art. 20 del regolamento citato. La informiamo inoltre che il base al Codice della Privacy e al nuovo regolamento europeo potrete proporre azioni a tutela dei Vostri diritti innanzi al Garante per la protezione dei dati personali, c.d. reclamo previsto dal all’art. 77 del predetto regolamento. Si informa infine che nei limiti nei quali sarà ritenuto applicabile al trattamento dei dati che Vi riguardano potrete esercitare un diritto di revoca del consenso al trattamento dei dati comunicando tale revoca al titolare del trattamento.

I dati personali da Lei inseriti saranno comunicati dall'Università ai propri uffici per iniziative formative mediante l'invio di informative promozionali