informazioni@unicusano.it

800 98 73 73

Film sulla 1 guerra mondiale: 5 pellicole da vedere

Commenti disabilitati su Film sulla 1 guerra mondiale: 5 pellicole da vedere Studiare a Bari

Sei un appassionato o uno studente di storia alla ricerca di film sulla 1 guerra mondiale?

Allora hai trovato l’articolo che fa al caso tuo. In questa guida, infatti, ti indicheremo le più belle opere cinematografiche e i migliori documentari sulla grande guerra. Andando anche a ricostruire il contesto nel quale i fatti si sono realmente svolti. Anche perché conoscere la storia è fondamentale per svolgere alcune professioni, come lavorare nei musei oppure lavorare in ambasciata. Se poi si può imparare anche in maniera ludica e affascinante, tanto di guadagnato.

Ecco perché, dopo aver dedicato ampio spazio a raccontarti cos’è un romanzo storico, è arrivato il momento di parlare delle più belle pellicole su questo tema. Tra filmografia recente e più antica, perché di film sulle guerre interessanti non ne mancano di certo. Soprattutto per un conflitto mondiale di tale drammatica portata.

Vuoi saperne di più? Allora prepara popcorn e patatine e allaccia bene le cinture: partiamo subito per questo viaggio nel tempo. I migliori film sulla prima guerra mondiale ci attendono.

La grande guerra: i 5 film più interessanti

Abbiamo stilato per te un elenco film storici davvero interessante. Ma prima di andare a svelare i cinque film sulla 1 guerra mondiale che abbiamo scelto, facciamo un piccolo passo indietro cercando di contestualizzare il momento storico nel quale si sono svolti i fatti.

Il contesto storico della grande guerra

Come spiega l’enciclopedia Treccani, quando parliamo di prima guerra mondiale ci riferiamo a quanto segue:

«Conflitto di dimensioni intercontinentali, combattuto dal 1914 al 1918. Innescata dalle pressioni nazionalistiche e dalle tendenze imperialistiche coltivate dalle potenze europee a partire dalla seconda metà del 19° sec., coinvolse 28 paesi e vide contrapposte le forze dell’Intesa (Francia, Gran Bretagna, Russia, Italia e loro alleati) e gli Imperi Centrali (Austria-Ungheria, Germania e loro alleati). Assunse una dimensione mondiale anche dal punto di vista dei teatri degli scontri: si combatté, oltre che in Europa, nell’Impero ottomano, nelle colonie tedesche in Asia e su tutti i mari. Le battaglie decisive si svolsero in Europa, su 5 fronti: quello occidentale, tra Francia e Germania, lungo la Marna e la Somme; l’orientale, o russo, esteso e privo di barriere naturali; il meridionale, o serbo; l’austro-italiano, sulle Alpi orientali e in Carnia; il greco, a N di Salonicco».

La stessa fonte ricostruisce anche che:

«Le origini della Prima guerra mondiale risalgono agli anni Settanta del 19° secolo, cioè all’avvento della cosiddetta età dell’imperialismo. A scatenare il conflitto fu l’attentato di Sarajevo del 28 giugno 1914, che provocò la morte dell’arciduca austriaco Francesco Ferdinando e contrappose fino al 1918 due schieramenti guidati da un lato dalla Germania e dall’Austria-Ungheria e dall’altro dalla Gran Bretagna, dalla Francia e dalla Russia, a cui si aggiunsero l’Italia nel 1915 e gli Stati Uniti nel 1917. Con un bilancio di quasi dieci milioni di morti, la guerra si concluse con la sconfitta degli imperi centrali, ponendo già le premesse dello stesso secondo conflitto mondiale (1939-45)».

Aggiungiamo che si trattò di un conflitto di posizione e di logoramento totale, combattute attraverso le tristemente note trincee prima guerra mondiale.

La grande guerra: film più belli

Il dramma delle trincee, insieme a tutta la ricostruzione storia degli eventi, è ben rappresentato nei filmati sulla prima guerra mondiale.

Ma andiamo adesso a svelare la nostra top 5 tra i film sulla 1 guerra mondiale.

  1. I quattro cavalieri dell’apocalisse. Film muto del 1921 diretto da Rex Ingram. Julio, nipote del ricco latifondista argentino Madariaga, è un pittore follemente innamorato di Marguerite. Lei è una donna sposata e questo rappresenta uno scandalo che fa il paio con il rifiuto di Julio di indossare la divisa e partire per il fronte allo scoppio del conflitto;
  2. La leggenda del Piave. Sottocategoria: film prima guerra mondiale fronte italiano. Uscito nel 1952, è stato diretto da Riccardo Freda. Al centro delle vicende la storia del conte veneto Riccardo Dolfin, che si arruola nell’esercito al solo scopo di portare avanti dei traffici commerciali nelle retrovie e della moglie e patriota Giovanna;
  3. La caduta delle Aquile. Film datato 1966 e diretto da John Guillermin. La trama racconta l’ascesa e la caduta del tenente Bruno Stachel, ma anche arrivista pilota da caccia tedesco, impegnato sul fronte occidentale durante la grande guerra;
  4. Soldato semplice. Ecco un ottimo film prima guerra mondiale per ragazzi. Non a caso il regista è il comico italiano Paolo Cevoli, famoso soprattutto per la sua partecipazione e i suoi personaggi divertenti nella trasmissione Zelig;
  5. Fango e gloria – La grande guerra. Uno dei migliori film prima guerra mondiale recenti. Andato in onda in prima visione su Rai Uno nel 2015, in occasione dei cento anni dell’entrata in guerra dell’Italia. Si tratta di una fiction incentrata sulla storia del Milite Ignoto. La sua particolarità sta nell’essere composto in larga parte da video originali della Grande Guerra, proposti per la prima volta a colori. Ecco perché, più che film vero e proprio, probabilmente sarebbe corretto definirlo documentario prima guerra mondiale.

E con questo si conclude la guida Unicusano sui migliori film sulla 1 guerra mondiale. Non rimane che augurarti buona visione.

Informativa ai dell’art. 13 del Regolamento (UE) n. 679/2016 c.d. GDPR

Vi informiamo, ai sensi dell’art.13 del Regolamento UE 2016/679 (c.d. Regolamento Generale per la protezione dei dati personali – c.d. GDPR) e del decreto Legislativo 30 giugno 2003, n. 196 “Codice in materia di protezione dei dati personali”, che i Vostri dati personali raccolti presso di noi, ovvero altrimenti da noi acquisiti, anche in futuro, saranno oggetto di trattamento da parte nostra in qualità di “Titolare”, anche con l’ausilio di mezzi elettronici e/o automatizzati e sempre nel pieno rispetto della normativa applicabile, per le seguenti finalità del trattamento: attività istituzionali dell'Università, la stessa potrà raccogliere i suoi dati personali, inseriti durante la compilazione dei Form predisposti online e cartacei, potrà pertanto successivamente trattare i suoi dati ai fini dell’instaurazione del rapporto di iscrizione ai corsi di laurea e post laurea, compresa l’attività di orientamento degli studenti per la scelta del percorso universitario; attività di informative promozionali telematiche dei corsi universitari e post-universitari, corsi di specializzazione e simili; attività contabili e amministrative relative alla corretta tenuta delle registrazioni obbligatorie per legge, ovvero all’adempimento di disposizioni delle Autorità pubbliche e degli organismi di vigilanza preposti agli accertamenti. Il Titolare del trattamento e il Responsabile della protezione dei dati personali Titolare del trattamento dei Vostri dati è l’Università Niccolò Cusano – Telematica Roma, con sede in Roma, Via Don Carlo Gnocchi, 3, con Email: privacy@unicusano.it; tramite il https://www.unicusano.it/ è conoscibile l’elenco completo ed aggiornato dei responsabili del trattamento o destinatari. Si informa a tal riguardo che la nostra Università ha provveduto a nominare il proprio Responsabile della protezione dei dati personali (c.d. RPD) l’avvocato Daniela Sasanelli ad ulteriore garanzia dei diritti dell’interessato e come unico punto di contatto con l’Autorità di Controllo, il nostro RPD potrà essere contattato alla seguente email: privacy@unicusano.it Per lo svolgimento di parte delle nostre attività ci rivolgiamo anche a soggetti terzi per l’effettuazione di elaborazioni di dati necessarie per l’esecuzione di particolari compiti e di contratti. I Vostri dati personali potranno, pertanto, essere da noi comunicati a destinatari esterni alla nostra struttura, fermo restando che nessuna diffusione è prevista di tali dati personali a soggetti indeterminati. Tali soggetti verranno nominati responsabile del trattamento. Conferimento dei dati personali e periodo di conservazione degli stessi Il conferimento da parte Vostra dei dati personali, fatta eccezione per quelli previsti da specifiche norme di legge o regolamento, rimane facoltativo. Tuttavia, tali dati personali essendo necessari, oltre che per finalità di legge e/o regolamento, per instaurare il rapporto di iscrizione ai corsi di studio laurea, post laurea e perfezionamento e/o inerente le attività da noi gestite e/o per l’instaurazione del rapporto previdenziale, contrattuale o assicurativo; al fine di dare esecuzione alle relative obbligazioni, il rifiuto di fornirli alla nostra Università potrebbe determinare l’impossibilità di instaurare o dare esecuzione al suddetto rapporto. I vostri dati possono essere conservati oltre il periodo strettamente indispensabile previsto dagli obblighi di legge e comunque al solo fine di fornire ulteriori garanzie a nostri studenti. Diritti dell’interessato, limitazione del trattamento, diritto alla portabilità e diritto di proporre azione innanzi al Garante privacy (c. d reclamo previsto dal regolamento europeo 2016/679/UE) Ai sensi del regolamento europeo sopra citato, Voi avete diritto di essere informati sul nome, la denominazione o la ragione sociale ed il domicilio, la residenza o la sede del titolare e del responsabile del trattamento, e circa le finalità e le modalità dello stesso, nonché di ottenere senza ritardo, a cura del titolare: a) la conferma dell’esistenza o meno di dati personali che Vi riguardano, anche se non ancora registrati, e la comunicazione in forma intelligibile dei medesimi dati e della loro origine, nonché della logica e delle finalità su cui si basa il trattamento: detta richiesta può essere rinnovata, salva l’esigenza per giustificati motivi; b) la cancellazione, la trasformazione in forma anonima o il blocco dei dati eventualmente trattati in violazione di legge, compresi quelli di cui non è necessaria la conservazione in relazione agli scopi per i quali i dati sono stati raccolti o successivamente trattati; c) l’aggiornamento, la rettificazione, ovvero, qualora Vi abbiate interesse, l’integrazione dei dati; d) l’attestazione che le operazioni di cui ai punti b) e c) sono state portate a conoscenza, anche per quanto riguarda il loro contenuto, di coloro ai quali i dati sono stati comunicati o diffusi, eccettuato il caso in cui tale adempimento si riveli impossibile o comporti un impiego di mezzi manifestamente sproporzionato rispetto al diritto tutelato. Oltre ai diritti sopra elencati in qualità di interessati, nei limiti di quanto previsto dal nuovo regolamento europeo, potrete esercitare i diritti di limitazione del trattamento, di opposizione allo stesso ed il diritto alla portabilità esclusivamente per i dati personali da Voi forniti al titolare secondo l’art. 20 del regolamento citato. La informiamo inoltre che il base al Codice della Privacy e al nuovo regolamento europeo potrete proporre azioni a tutela dei Vostri diritti innanzi al Garante per la protezione dei dati personali, c.d. reclamo previsto dal all’art. 77 del predetto regolamento. Si informa infine che nei limiti nei quali sarà ritenuto applicabile al trattamento dei dati che Vi riguardano potrete esercitare un diritto di revoca del consenso al trattamento dei dati comunicando tale revoca al titolare del trattamento.

I dati personali da Lei inseriti saranno comunicati dall'Università ai propri uffici per iniziative formative mediante l'invio di informative promozionali